In Ue 6 milioni di tonnellate di componenti e motori elettrici sfuggono al riciclo

Ancora negative le statistiche sullo smaltimenti di motori elettrici e cmponenti elettroniche. Secondo i dati del rapporto CWit, solo un terzo dei quasi 9,5 milioni di tonnellate di rifiuti elettrici ed elettronici (Raee) prodotti nella Ue a 28 più Norvegia e Svizzera, viene riciclato e smaltito correttamente.

I rifiuti di motori elettrici finiscono in gran parte nell’illegalità

I motori elettrici tra i rifiuti da smaltire
I motori elettrici tra i rifiuti da smaltire

Dei 9,45 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici prodotti nell’Unione Europea, solo 3,3 milioni vengono riciclati correttamente. Dei restanti 6 milioni di tonnellate di rifiuti, 3,2 milioni vengono esportati fuori Ue privi di documentazione, 2,2 milioni vengono trattati in condizioni non a norma e poi riciclati e 750mila tonnellate vengono smaltite nella raccolta indifferenziata.

E dire che, almeno in Italia, i produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche devono adempiere a precisi obblighi di legge derivanti dalle disposizioni del Decreto Legislativo 49/2014 mediante i sistemi di gestione individuali o collettivi, operanti in modo uniforme sull’intero territorio nazionale, e sono tenuti a conseguire gli obiettivi minimi di recupero e riciclaggio previsti dalla legge.

Dove finiscono i rifiuti elettrici

Quello che però succede é che la stragrande maggiornaza dei rifiuti elettrici, circa 6,15 milioni di tonnellate finisce nel mondo dell’illegalità, dell’inquinamento, del traffico di rifiuti e materiali pericolosi.

Più o meno 1,5 milioni di tonnellate di rifiuti elettrici finiscono al di fuori dell’Unione, nei paesi del terzo mondo, dove vengono smantellati dalle nude mani di disperati e minorenni  frigoriferi e lavatrici, computer, componenti elettronici, motori elettrici e schermi tv a caccia di minerali di un qualche valore e di componenti da immettere sui locali mercati dell’usato.

2 pensieri su “In Ue 6 milioni di tonnellate di componenti e motori elettrici sfuggono al riciclo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *