Motori a Magneti Permanenti

Definizione

I motori sincroni a magneti permanenti, o brushless sinusoidali, sono attrezzature industriali impiegate sempre più diffusamente in ambito industriale, in special modo nei servoazionamenti di piccola e media potenza. Questi motori sono pensati e destinati ad azionamenti ad elevate prestazioni, dovute alla presenza di magneti permanenti di pregio nell’elemento mobile (rotore).

La conversione elettromeccanica che essi attuano segue il principio di funzionamento dei sistemi elettrodinamici in cui però i conduttori su cui agiscono le forze sono collocati nella parte fissa (statore) ed il rotore viene posto in movimento per il principio fisico di reazione.

Un esempio, i motori a magneti permanenti SQ5

motori a magneti permanenti tipo Sicme SQ5
motori a magneti permanenti tipo Sicme SQ5

I motori a magneti permanenti SICME motori a magneti permanentiserie SQ5 per esempio offrono prestazioni decisamente elevate, sia dal punto di vista della coppia sia dal punto di vista dell’efficienza.
Vengono sviluppati nelle grandezze (altezze d’asse)100-132-160-180-225-280-355, nella

versione a 4 poli (6 sul 280 e 355) e in una versione multipolare a 12 poli, ottimizzata per l’azionamento diretto di macchine operatrici, eliminando così la necessità di utilizzare il riduttore, comunemente detta “Direct Drive”.

I vantaggi di questi prodotti sono i seguenti:

  • Maggiore densità di coppia, quindi minore ingombro
  • Migliore rapporto coppia/inerzia
  • Nel direct drive, meno componenti, dunque migliore affidabilità
  • Migliore rendimento complessivo del sistema
  • Elevata efficienza

Come la maggior parte delle macchine elettriche, anche i motori a magneti permanenti sono completamente reversibili. Per questa ragione, queste macchine possono essere efficientemente impiegate come generatori di energia elettrica.